RENZI-PINOCCHIO È AL CAPOLINEA

 

Francamente, il fiorentino Renzi-Pinocchio ne sta facendo di tutti i colori. All’inizio, con la complicità di un vecchio ex-fascista ed ex-comunista (uno dei peggiori, quelli che fanno carriera con la falce e il martello e poi, quando non conviene più, se ne vergognano) ha messo le mani sulla Costituzione italiana approfittando di una maggioranza parlamentare già dichiarata non costituzionale. Poi l’ha fatta approvare a stretta maggioranza sotto la continua minaccia di non ricandidare i ribelli e a colpi di richieste di fiducia nel governo. Poi ancora ha scatenato una campagna fuorviante che letteralmente ribalta le posizioni e le relative responsabilità di chi sostiene l’accettazione della sedicente riforma e chi invece la contesta e chiede di respingerla. Ma da dove arriva questo qua?

Ebbene, se uno segue le vicende politiche sa benissimo che Renzi è stato piazzato al suo posto dai fautori internazionali del Nuovo Ordine Mondiale esattamente per fare ciò che sta facendo: stravolgere la costituzione, mettere in piedi una propaganda confusionaria destinata a confondere chi non è bene informato, fare gli interessi della classe privilegiata che da un quarto di secolo sta dissanguando la gente comune in ogni angolo di mondo, difendere la versione burocratica e autoritaria della Unione Europea che avvantaggia gli strozzini usurai, colpire i cittadini di questo sfortunato paese privandoli di tutti i loro diritti. Per approvare le proposte di questo autentico traditore della patria bisogna (a) o essere come lui e come lui avere trovato un modo per avvantaggiarsi della rovina dell’Italia, (b) o essere totalmente disinformati, ingenui o stupidi.

Ora, le esclamazioni di impazienza di Juncker di fronte all’elezione di Trump fanno ben sperare che in un prossimo futuro, i rapporti di forza tra grande finanza e resto del mondo potrebbero cambiare. Sarebbe davvero tragico se gli italiani si bevessero come acqua zuccherata una solenne fregatura che magari tra qualche mese ci potrebbe anche essere risparmiata. Perciò, dobbiamo assolutamente puntare i piedi e rispondere NO a chi ci vuole affossare per ricavarne i classici trenta danari. Tra qualche mese, molte alternative al Pinocchio fiorentino potrebbero spuntare fuori dal cappello di un mago completamente nuovo.

Renato Massa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...