Toccare le pensioni reversibili: la madre di tutte le idiozie

Nel bel mezzo della discussione infinita e penosa sulle cosiddette “unioni civili”, ecco arrivare quasi per sbieco la notizia che il governo sta pensando che si potrebbero magari abolire le pensioni di reversibilità, insomma lasciar crepare di fame anche le vedove, oltre a tutte le varie categorie di lavoratori colpiti, a partire dai cosiddetti “esodati”, participio di un presumibile verbo “esodare” che peraltro non trovo affatto nel dizionario Gabrielli della lingua italiana, edizione del 1989 riservata ai docenti. Si dirà che 27 anni sono tantissimi al giorno d’oggi ma in effetti il nuovissimo verbo di fantasia “esodare” non ha avuto molto successo per indicare l’azione di lasciare una certa categoria di lavoratori senza stipendio e senza pensione, a dispetto dei patti. Tutto sommato, è un inutile neologismo per tentare di evitare la parola già esistente che è “truffare”. Gli esodati non erano esodati, erano lavoratori truffati da leggi senza capo né coda e senza il conforto di uno straccio di costituzione.

L’attuale presidente del consiglio dei ministri è stato messo al suo posto da una infima minoranza di persone che lo hanno indicato, in una votazione informale, quale segretario del PD, incarico che egli ha ottenuto e che tuttora detiene ma che in sostanza non gli interessava veramente se non come trampolino per essere chiamato dal presidente della repubblica a pugnalare a freddo il suo modesto predecessore. Del quale, intellettualmente parlando, egli è assai più modesto ma incomparabilmente più arruffone e più azzardato. Come ha fatto un modesto sindaco di una città italiana di grande interesse storico ma in effetti non tanto popolosa a mettersi tanto bene in evidenza? Be’, io sono convinto che abbia promesso mari e monti ai padroni europei e americani che aveva avuto l’occasione di incontrare, abbia promesso cose assolutamente indecenti che ai suoi predecessori erano sembrate tanto poco dignitose da risultare non fattibili. Invece, il giovane sindaco di Firenze ha pensato che tutto si potesse fare con un gruppo di lavoro compatto di assoluti e beati incompetenti totali. Tolte alla classe operaia tutte le prospettive di un lavoro decente (Job’s act), si può anche terrorizzarla fino al punto di non osare mai più tentare di appoggiarsi ai sindacati e dunque si possono anche ignorare le proteste di costoro che tanto non sono mai mancate nel passato e che quindi la gente non capisce più quale valenza e quale valore in effetti possano avere. A questo punto, la banda ben pagata dei ministri e dei sottosegretari, tutti rigorosamente renziani o assimilati, può lanciarsi in imprese temerarie come la ricerca di nuovo petrolio, lo stravolgimento della costituzione, l’approvazione di una nuova legge elettorale ultra-maggioritaria che, invece che “super-porcellum”, potrà essere denominata “Italicum” per ricordare un treno certamente pericoloso ma strettamente nazionale, e infine ci si potrà lanciare addirittura contro le pensioni di reversibilità con la beata incoscienza degli imbecilli. Se infatti una tale operazione dovesse per caso andare in porto, non solo si riuscirebbe nell’intento di affamare quasi quattro milioni di vedove a vantaggio di banche, petrolieri e altri simili figuri, ma con esse si colpirebbe anche una presumibile decina di milioni di figli disoccupati o sottoccupati che finora il governo è riuscito a tenere lontani dalla lotta di classe grazie alla generosa assistenza delle loro mamme che attualmente godono ancora degli effetti dei sacrifici di lavoratori prematuramente scomparsi. Una autentica infamia, si potrebbe osservare, ma soprattutto una gigantesca idiozia che solo un ragazzo ignorante e presuntuoso con la sua corte di miracolati rimbecilliti avrebbe mai potuto concepire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...