CONSIDERAZIONI SUI RISULTATI PRATICI DELLA MIA ATTIVITA’ DI BLOGGER

Tre anni fa, consigliato dai molti esperti del settore, aprii un mio blog personale destinato soprattutto, nelle mie intenzioni iniziali, a commercializzare le mie pubblicazioni: http://www.libreria natura.wordpress.com

Da allora, il mio catalogo online su amazon.it è continuamente cresciuto, ha superato i 30 titoli, otto dei quali, in questo ultimo mese, sono stati resi disponibili anche come cartacei. Nel frattempo, sul mio blog sono stati scritti e pubblicati 75 articoli, inizialmente recensioni dei libri online, recentemente soprattutto articoli di costume e di commento a fatti di cronaca. Devo dire che, mentre i risultati concreti della commercializzazione dei miei libri, siano essi online o cartacei, si sono sempre mantenuti su un livello assai modesto, gli articoli hanno avuto alcuni notevoli picchi di successo: quello di informazione e critica sull’animalismo estremista, visto come patologia sociale ha totalizzato oltre 7809 lettori, quello di aperto consenso sulla chiusura della forestale circa 2436 lettori, quello sulle infiltrazioni animaliste nelle associazioni ambientaliste 762 lettori. Deludenti, invece i risultati dell’articolo sulla assurdità giuridica e naturalistica della tesi dei diritti degli animali (153 lettori) e di quello critico sulla sentenza del processo di Green Hill (89 lettori). Quest’ultimo dato è impressionante come indice del totale disinteresse del grande pubblico nei confronti di un tema che non si capisce bene se sia considerato come giustamente delegato alla LAV oppure di scarsa importanza pratica. In ogni caso, mi pare che l’italiano medio sia molto scettico sulla possibilità di avere giustizia.

Dunque, il mio blog funziona soprattutto quando critica l’animalismo becero, che purtroppo aveva necessariamente inquinato anche il Corpo Forestale dello Stato se questo era giunto a stipulare una sciagurata convenzione con la LAV, associazione che, sotto le superficiali apparenze di un amore sviscerato per gli animali pelosi, in realtà persegue lo scopo essenziale di incriminare quanta più gente possibile per presunti maltrattamenti di animali e poi ottenere l’affidamento degli animali stessi e magari anche una somma di danaro a titolo di risarcimento, in quanto parte civile che agisce al posto di coloro che non hanno voce. Il mio blog funziona quando si sforza di coprire un ruolo di critica civile sacrosanta eppure assai rischiosa nei confronti di gruppi che non soltanto fanno cose sbagliate e ingiuste, non soltanto cercano di contribuire alla formulazione di legislazioni sbagliate e ingiuste, ma contribuiscono in misura non marginale a spostare l’attenzione del grande pubblico ignaro e amorfo verso argomenti vuoti e inconsistenti dirottandolo da quelli seri e consistenti come la distruzione della natura, il cambiamento climatico, il pericolo rappresentato dalla concentrazione di capitali in poche mani egoiste e prepotenti.

In definitiva, il mio blog non ha contribuito affatto alla diffusione dei miei libri ma ha contribuito in piccola misura a una campagna civile della quale si sentiva un grande bisogno. Mi va bene così perché per vivere io ho pur sempre i soldi della mia pensione mentre il mondo della natura ha urgente bisogno di interventi che possono unicamente derivare dalla comprensione dei fatti concreti che lo riguardano.

Renato Massa

Annunci

4 pensieri su “CONSIDERAZIONI SUI RISULTATI PRATICI DELLA MIA ATTIVITA’ DI BLOGGER

  1. Continua così, il blog è ancora il sistema migliore per arrichire la rete di contenuti. Non si può lasciare Internet in balia di Facebook e Twitter.

    P.S. cento visitatori “che leggono” sono meglio di diecimila “che guardano le figure”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...