Oltre gli OGM: possiamo permetterci di continuare a dire no?

Importanti considerazioni

worldsoutsidereality

In Italia gli agricoltori stanno ancora combattendo una kafkiana battaglia legale contro le istituzioni per veder riconosciuto il loro diritto a coltivare ciò che invece siamo costretti a importare. Mentre la battaglia legale infuria su varietà di mais già vecchie di vent’anni, sul mercato arriva una nuova generazione di prodotti ingegnerizzati, con un grande potenziale ecologico, sanitario ed economico. Saremo così folli da dire di no anche a questi?

Tutto ciò che mangiamo è modificato geneticamente.

Negli ultimi cinquant’anni il codice genetico dei cereali che consumiamo quotidianamente è stato strapazzato in ogni modo possibile: dagli incroci improbabili tra specie diverse, al trattamento con sostanze chimiche mutagene, alle radiazioni. Tutte tecniche di mutazione perfettamente accettabili anche per le coltivazioni biologiche. Tutte tecniche che agiscono assolutamente alla cieca, tanto che ancora oggi non sappiamo esattamente quali mutazioni ci siamo tirati dietro dai primi esperimenti pionieristici di ingegneria genetica ante-litteram.

View original post 312 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...